VALPOLICELLA

La Valpolicella è un territorio del Veneto che si estende per 240 kmq in provincia di Verona. (Coordinate: longitudine 10° 50′ 49,49”E, latitudine 45° 31′ 31,37”N, altitudine da 200 a 300 m s.l.m.). Si tratta di una zona ricca di storia, arte, cultura, divenuta celebre negli ultimi anni soprattutto per i suoi vini: a nord è delimitata dalle Prealpi Orientali, a sud dal fiume Adige, a ovest dalla Valdadige e ad est dalla città di Verona. Il vicino Lago di Garda si trova invece a 15 km più a ovest. Abitata fin dall’età del Bronzo e del Ferro, la Valpolicella ha sempre offerto un ambiente ideale alle coltivazioni, soprattutto di ulivi, vigneti e ciliegi: non a caso in passato era nota come “il giardino di Verona”. Tuttavia, a dispetto del nome, non di una singola valle si tratta, bensì di un complesso di tre vallate principali – quelle di Negrar, Marano e Fumane – e di alcune altre minori. Tutte insieme concorrono a formare un paesaggio variamente ondulato, che allo sguardo si offre sempre diverso, con altitudini che vanno dagli 80 metri sul livello del mare lungo le sponde del fiume Adige fino ai 1540 m dello spartiacque con il Trentino. Grazie alla vicinanza con il Lago di Garda, il clima di cui si gode in questa parte della provincia veronese è quasi mediterraneo, e ciò non solo ha favorito la presenza dell’uomo già in epoca preistorica, come testimoniano ritrovamenti datati tra i 90 mila e i 45 mila anni fa, ma anche il suo evolversi. Il vino in Valpolicella si è fatto fin dai tempi più antichi, con metodi anche molto evoluti: la tecnica dell’appassimento era nota e praticata già in epoca romana. Anche le uve tipiche dei vini rossi della Valpolicella sono in generale le stesse che i Romani conoscevano: Corvina, Rondinella, Corvinone, Molinara, Oseleta, Croatina e molte altre, autoctone del posto. Insieme rappresentano un patrimonio che ha contribuito a rendere questa terra una delle più note e pregiate a livello internazionale per la produzione dei suoi vini.

I Comuni di Sant’Ambrogio di Valpolicella, Fumane, San Pietro in Cariano, Marano, Negrar rappresentano con i loro territori quella che viene definita la Valpolicella Classica, ovvero la zona storica, di più antica produzione vinicola. L’area a denominazione d’origine “Valpolicella” è però più ampia, e si estende anche a est di Verona, comprendendo altre valli: Valpantena, Val Squaranto, Val di Mezzane,  Val d’Illasi e Val Tramigna.